Capelli e pioggia

Luigi Di Pietro —  December 9, 2012 — Lascia un commento

Capelli ed effetto “fungo”, ecco come evitarlo

La prima acconciatura anti effetto “fungo” è lo chignon che è comodo per qualsiasi occasione ed è capace di donare un aspetto elegante e lineare. Lo chignon si realizza in breve tempo, basta dividere in due ciocche la coda di capelli, arrotolarle e fissarle alla nuca tramite elastici o forcine.

La seconda acconciatura è la tipica coda di cavallo, anch’essa molto comoda e utile per quando si hanno i capelli poco puliti. Ovviamente va bene anche la coda bassa che, a differenza di quella classica, dona un aspetto più aristocratico.



Per chi invece non ha voglia di legare i capelli, è molto comodo il tipico effetto spettinato, mentre per chi ha i capelli ricci apparire volutamente spettinati e disordinati è molto più facile, in ogni modo per evitare l’effetto crespo è consigliabile usare un olio anticrespo.

Per chi, invece, ha i capelli lunghi e lisci, molte volte risulta estremamente difficile realizzare l’effetto spettinato, quindi è consigliabile legare i capelli; se invece si possiedono dei capelli molto lisci, siete fortunati perchè la pioggia non rovinerà il vostro taglio.

Per altri articoli interessanti rimani su Capelli Corti.



Nessun Commento

Commenta per primo questo articolo. Lo staff lo leggerà con attenzione.

Lascia un commento