Taglio di capelli scalato

Agostino Romano —  December 27, 2012 — Lascia un commento

Un taglio che è sempre di tendenza

Il taglio di capelli scalato per la prima volta si è visto verso la meta degli anni ’90 ed è stato negli anni modificato e modernizzato per realizzare forme che rispecchiassero le tendenza di ogni periodo. E’ un taglio di capelli che, quindi, non passa mai di moda e si adatta alla forma del viso di qualsiasi donna. In questo articolo vi mostreremo in che modo realizzarlo ed adattarlo per le varie forme del viso.

Il taglio scalato è adatto sia per chi ha i capelli corti che per chi ha i capelli lunghi ed in entrambi i casi esso prevede  ciocche di capelli di lunghezza differente. Considerando, in particolare, il taglio scalato corto le ciocche sono più lunghe nella parte alta e più corte nella parte bassa della chioma mentre nel taglio scalato lungo succede il contrario ovvero ciocche più lunghe nella parte bassa e ciocche più corte nella parte alta del capo.



La scelta tra un taglio scalato corto o lungo va fatta considerando i consigli del proprio parrucchiere di fiducia ma è importante sapere che il taglio scalato lungo si adatta meglio a visi pieni, mentre, lo scalato corto si adatta per lo più a visi affilati.

Se, invece, consideriamo la forma del viso il taglio scalato lungo o corto deve essere voluminoso se consideriamo visi con forma allungata o quadrata. Se consideriamo visi dalle forme tondeggianti il taglio scalato può essere realizzato ma deve essere di media lunghezza.

In ogni caso se di vostro gradimento è possibile adattare il taglio di capelli scalato al vostro viso ovviamente, prima di realizzarlo, chiedete un parere al vostro parrucchiere di fiducia.

Se l’articolo sul taglio di capelli scalato vi è parso interessante date un occhiata alla categoria acconciature.



Nessun Commento

Commenta per primo questo articolo. Lo staff lo leggerà con attenzione.

Lascia un commento